Se si divertono, i bambini imparano prima e diventano più sicuri di sé

By | 22 Novembre 2018

Ecco come assicurarti che i soldi spesi per il corso di inglese per tuo figlio non sono buttati dalla finestra e che domani lui sarà una persona migliore

Un tempo, i genitori aspettavano che il proprio bambino frequentasse almeno le scuole medie per introdurlo alla lingua inglese.

Purtroppo ciò influiva negativamente sulla capacità del ragazzo di metabolizzare correttamente la lingua soprattutto in relazione ai futuri sbocchi nel mondo lavorativo.

Di contro, c’erano altri genitori di vedute più moderne che tentavano di insegnare la lingua inglese ai propri figli attraverso la semplice trasmissione di nozionismi.

Sia nel primo che nel secondo caso, i risultati si sono rivelati ampiamente deludenti.

Diversi studi hanno dimostrato che crescere in un ambiente stimolante e positivo incide favorevolmente sulla salute psichica e fisica dell’individuo.
Di contro, esperienze stressanti sono in grado di alterare l’architettura del cervello del bambino in crescita. Il che può influire su su molteplici quadri patologici o disfunzionali dell’adulto.

Sulla base di questi postulati, è stato chiarito che lo sviluppo delle abilità e di resistenza a piccoli e grandi traumi dipende molto dal tipo e dal livello di interazione del bambino con il mondo esterno.

Infine c’è un fatto: è stato ampiamente dimostrato che i bambini imparano più in fretta se iniziano ad acquisire informazioni sin dai primi sei mesi di vita.

E questo vale anche per la lingua inglese.

Comprendo le tue perplessità quando pensi al fatto che, a soli 6 mesi di età, un bambino non abbia ancora le capacità di distinguere tra le due lingue, quella italiana e quella inglese.

In realtà i bimbi sono come spugne.
E questo concetto vale tanto più che sono piccoli.

Io sono un genitore come te e, come tale, mi sono chiesta cosa potessi fare per favorire una crescita sana dei miei figli, a partire dall’insegnamento della lingua inglese già dalla più tenera età.

La domanda è nata spontanea quando, tra un impegno ed un altro, mi è capitato di leggere questi due aforismi:

Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali.
(William Hodding Carter II)

Se ai tuoi figli puoi fare solo un regalo, fa in modo che sia l’entusiasmo.
(Bruce Barton)

Non ho potuto fare a meno di pensare che, se desidero davvero un futuro migliore per i miei figli, devo ripartire da qui: competenza ed entusiasmo.
L’uno non può fare a meno dell’altro, perché daremmo luogo a frustrazione o a incoscienza.
La competenza fissa le radici, l’entusiasmo mette le ali.

Mi spiego meglio.

Le condizioni socio-economiche italiane ed in particolare tarantine non lasciano ben sperare. Per questo, molti genitori vivono una condizione di stress che mina decisamente le basi dell’ottimismo e del corretto slancio verso un deciso miglioramento dell’attuale status quo.

L’attuale piano di istruzione statale è fondato principalmente sul nozionismo e su un tipo di apprendimento appiattito su esigenze dell’altro secolo. Solo pochi insegnanti riescono (per quanto nelle loro effettive possibilità materiali) ad uscire da certi schemi obsoleti e ad impartire un’educazione che tiene conto delle moderne esigenze.

Se osserviamo ciò che accaduto in altri Stati europei negli ultimi 50 anni, ci accorgiamo che il loro progresso è stato determinato da una politica che ha messo al centro di tutto proprio la competenza e l’entusiasmo. Non i classici schemi didattici, ma un’istruzione basata sul coinvolgimento, l’interattività e un preciso schema di incentivi che coinvolge tutta la famiglia ha costituito i presupposti giusti per un futuro migliore.

Possiamo garantire ai nostri figli un futuro migliore solo se ripartiamo da un approccio che tiene conto delle esperienze di successo tipiche di altre realtà governative.

Purtroppo però, allo stato attuale, non abbiamo la possibilità di incidere sulla regolamentazione dell’istruzione statale. Ma possiamo ripartire dal nostro piccolo, applicando i corretti schemi didattici sulla base delle best practices applicate in altre parti del mondo.

Tra le migliori pratiche c’è sicuramente l’apprendimento di almeno due lingue sin dai primi mesi di vita dei nostri figli. E la capacità di impartire la conoscenza attraverso il gioco e il divertimento, specie nei confronti dei più piccoli che altrimenti rischierebbero solo di annoiarsi e di recepire il nulla.

Studi accademici dimostrano che avvicinare i bambini all’inglese già in tenera età facilita il loro apprendimento e spiana la strada verso un futuro migliore.

In un mondo globalizzato, infatti, è impensabile che i bimbi di oggi, uomini di domani, sappiano parlare almeno una lingua in più oltre l’italiano.

Conoscere l’inglese quasi come fosse la propria lingua, non è più un’opzione.
E’, in un certo senso, un obbligo. O comunque lo è per tutti i genitori che desiderano un futuro migliore per i propri figli.

Detti studi dimostrano che il periodo migliore per introdurre i bambini all’apprendimento di una lingua straniera è la prima infanzia.

Parlare una Lingua e, in particolare, la Lingua Inglese, è una delle abilità più importanti che i vostri figli possono acquisire, soprattutto fin da piccolissimi. Sì… per loro è più facile farlo poiché, già da pochi mesi, hanno la massima capacità cerebrale, disponendo di una grande capacità d’imitazione ed hanno una memoria incredibile!

Ecco 5 vantaggi che i bambini ottengono SUBITO se crescono imparando l’Inglese:

1) migliora la memoria, limita le distrazioni e rafforza le competenze decisionali
2) si sviluppano nuove emozioni e si diverte
3) si acquisisce sin da subito un vantaggio lessicale su tutti gli altri coetanei
4) il piccolo è già proiettato nel futuro
5) si rafforzano le capacità cognitive

A chi affidarsi per avere il meglio?

A chi come Pingu’s English ha elaborato e perfezionato un Metodo scientifico usato in tutto il mondo che offre la possibilità di imparare l’Inglese fin dai 6 mesi…

Questo Metodo rafforza la naturale abilità del bambino attraverso il gioco e il divertimento.
E, grazie all’allegria prodotta, potenzia abilità parallele, quali l’autostima, la creatività, la socializzazione, ecc.

Il metodo Pingu’s English è assolutamente unico nel suo genere.

Attraverso il gioco e il divertimento a base di musica, spettacoli, piccolo teatro e tanto altro, il tuo bambino imparerà l’inglese senza sforzi, in un ambiente sicuro e supportato da personale docente altamente qualificato.

Apprendere attraverso il gioco dà la possibilità al bambino di compiere un’esperienza, e attraverso quell’esperienza integrare le proprie abilità a livelli sempre più raffinati.

Il legame tra gioco e apprendimento ha come base l’evidenza che il gioco mette in campo non soltanto la dimensione cognitiva dell’apprendere, ma anche (o soprattutto) la sua dimensione emotiva e relazionale.

Perciò, grazie al metodo Pingu’s English, potrai assicurare a tuo figlio un futuro decisamente migliore!

Ecco inoltre, secondo uno studio condotto dall’università di York in Canada, i vantaggi che i bambini possono trarre dal fatto di imparare subito la lingua inglese divertendosi:

RENDIMENTO SCOLASTICO MIGLIORE
I bambini che conoscono più di una lingua hanno risultati scolastici mediamente migliori rispetto ai loro coetanei monolingui.

ABILITA’ DI LETTURA PIU’ AVANZATA
I bambini che conoscono più di una lingua hanno un netto vantaggio nell’apprendimento della lettura.

MIGLIORATA ATTIVITA’ CELEBRALE
Secondo uno studio condotto da Malcolm Gladwell, i bambini esposti a più di una lingua fin da piccoli risultano possedere più materia grigia rispetto agli altri, con conseguente maggiore capacità di elaborazione delle informazioni, memoria, comunicazione e percezione verbale e sensoriale.

MIGLIORATE POSSIBILITA’ PER IL FUTURO
La globalizzazione dell’economia e del mondo in generale regala indubbiamente un’opportunità in più a chi conosce più di una lingua. La lingua Inglese in questo senso risulta indispensabile per comunicare con tutto il mondo.

ACCENTO SIMILE AD UN MADRELINGUA
I bambini sono bravissimi nell’imitazione di quello che sentono e, imparando una seconda lingua fin da piccoli, parleranno con le inflessioni e la naturalezza di un madrelingua.

MIGLIORATA AUTOSTIMA
I bambini scoprono ogni giorno cose nuove ed il senso di conquista che dona l’acquisizione di una seconda lingua indubbiamente migliora la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

VISIONE PIU’ AMPIA DEL MONDO
Saper parlare la lingua del luogo in cui si viaggia trasforma una semplice vacanza in totale immersione nella cultura e nella vita di un nuovo mondo, senza sentirsi stranieri.

Vuoi saperne di più?

Se chiami entro oggi al 334 2990183, hai la possibilità ESCLUSIVA di PROVARE I NOSTRI CORSI D’INGLESE BASATI SUL DIVERTIMENTO PER 30 GIORNI, in modo da toccare ancor più con mano la validità del mio metodo!

RICHIEDI ORA MAGGIORI INFORMAZIONI chiamando adesso al 3342990183 oppure compilando il seguente form di contatto:

Condividi sui social!

Lascia un commento